I RACCONTI di
Mariagrazia Di Stasi

PENSIERI SUDATI IN UN POMERIGGIO STROLOGO (leggi "idiota")

 I parenti non si possono scegliere!

E’ proprio vero, ma anche quelli che si potrebbero scegliere, quelli acquisiti intendo, non è che riescano tanto bene il più delle volte.

Io ho una zia, ad esempio, acquisita, sorvoliamo sul come, che ha un portamento…!

Ha il portamento del Titanic, però non affonda, lei, e nemmeno ha l’intenzione di farlo.

Non prima comunque di averci spediti all’inferno tutti quanti noialtri parenti.

Orbene questa zia( ma che espressioni mi escono talvolta!) orbene, dicevo,questa zia, solca la vita, come una nave i mari del Sud.

Maestosa, sicura, immune da tornado e tempeste, dispensa consigli non richiesti a destra e a manca, sopra e sotto.

Anzi è avvolta da una nube di consigli che la segue come un nugolo di gabbiani gracidanti.

Questa zia, dicevo, è convinta che la paglia vicino al fuoco si infiamma, intendendo dire che un uomo e una donna vicini…insomma mi capite.

Mai e poi mai rinuncerebbe a questa, oggi, azzardata convinzione, memore forse dei suoi tempi lontani, dei quali ha ormai ricordi sbiaditi e confusi. Avendo poi conosciuto “l’uomo”per sentito dire, temo se ne sia fatta un’idea alquanto romanzata.

Crede che l’uomo sia “cacciatore”, pensa un po’ quanto si illude.

Non si convince che l’uomo di oggi è incerto, titubante, passionale come un sorbetto al limone.

Prendete l’Irraggiungibile. (a ridaje ! comincia ad essere monotona questa)

Se io e lui ci trovassimo soli su un’isola deserta, attorniata da squali, senza la speranza di essere salvati per almeno un anno…sicuramente lui fuggirebbe a nuoto o a cavallo di una pinna, oppure mi direbbe:” Gioia, ti prego, ho i miei principi, non sono il tipo da una botta e via…”e correrebbe a nascondersi su una palma.

Questa cosa mia zia non la capisce. Forse dovrei presentarle l’Irraggiungibile. Potrebbe darsi che gli darebbe qualche lezione sul comportamento amoroso: “ Gioia, se continui così, mi sa che resti zitello. Hai 40 anni, possibile che non ti piaccia nessuna!”

Lui spalancherebbe i suoi begli occhioni espressivi ed esclamerebbe”Matri!”(esclamazione sicula che sta per “mamma”) e poi rimarrebbe silenzioso a meditare, succhiandosi il pollice.

 

ULTIMI FUOCHI ALL'OMBRA DELLA SERA

il ventre profondo dell'america